mercoledì 18 settembre 2013

...L'artista soggettivo coltiva l'arte per uno sviluppo personale. Lo scopo dell'artista oggettivo è quello di indurre nelle persone un effetto preciso e calcolato, nel quale può rientrare anche lo scopo personale.
....L'arte è un mezzo per trasmettere un sentimento. L'arte soggettiva appaga l'artista, l'arte oggettiva va a toccare il destinatario secondo le intenzioni dell'artista....
...L'uso moderno della parola "creazione" è fuori luogo. L'arte moderna accade e basta...molti artisti non provano emozioni da uomini, ma solo estetiche...
...L'artista non doveva essere un uomo speciale, ma ogni uomo doveva essere un artista speciale... 
...Questo sentirsi appagati dall'armonia (che non è vera tranquillità ma una forma di sonno profondo) è l'ultima cosa auspicabile. La contemplazione estetica è sonno sublime, la consapevolezza viene sospesa..
...Quando un essere vive un'esperienza, l'unica forma di comunicazione è il modo in cui si manifesta. La mia soggettività non  può mai diventare oggettività nello spettatore; lo spettatore vede e capisce le mie manifestazioni solo nella misura in cui io mi manifesto...
...I nostri attori imitano, non con l'interiorità ma esteriormente; si limitano a generare un'illusione nello spettatore, che non viene mai messo alla prova, ma è soltanto stimolato a rievocare esperienze precedentemente registrate...
Oggi il teatro non è una nuova esperienza, ma una ri-esperienza: è titillamento. Non apporta nuovo materiale, bensì uno stimolo che rimette in moto quello vecchio. Non è creativo ma evocativo, anzichè rappresentativo-generativo; con il risultato di intensificare la meccanicità dell'attore e dello spettatore....

In queste annotazioni, di cui taccio la autorevole fonte, importanti più dei soliti commenti degli "addetti ai lavori", ho trovato un legame profondo, un'assonanza con la molla segreta che mi ha spinto a cominciare e portare avanti con tanta determinazione il progetto "Voyeur of myself" i cui contenuti nascono da una ricerca personale che va in quella direzione. In me lo sforzo di perseguire questi obiettivi, consapevole della facilità a cadere in questo tipo di errori. 
Io ci provo.

Nessun commento:

Posta un commento